Skip to main content
Press Release

GE e Hitachi ABB Power Grids hanno sottoscritto un accordo storico per la riduzione dell'impatto ambientale nell'ambito delle trasmissioni elettriche

April 21, 2021
  • Evento senza precedenti nel settore, i due leader globali nelle tecnologie dell'energia hanno stipulato un accordo di licenze incrociate non esclusivo grazie al quale potranno ampliare la loro gamma di apparecchiature ad alta tensione attraverso una rivoluzionaria alternativa gassosa all'esafluoruro di zolfo (SF₆)
  • L'SF₆ è un gas isolante e di manovra comunemente usato nelle apparecchiature ad alta tensione, tuttavia è anche un potente gas serra
  • Lo storico accordo annunciato poco prima della Giornata della Terra 2021 permetterà alle società di servizi elettrici di accelerare la riduzione delle emissioni di gas serra

Parigi, FRANCIA, e Zurigo, SVIZZERA, 21 aprile, 2021 – L'azienda Grid Solutions di GE Renewable Energy (NYSE: GE) e Hitachi ABB Power Grids Ltd. hanno annunciato oggi un contratto di licenze incrociate non esclusivo concernente l'uso di una miscela di gas alternativa all'esafluoruro di zolfo (SF₆), usato nelle apparecchiature ad alta tensione. La miscela, a base di fluoronitrile, ha un impatto notevolmente minore sull'ambiente rispetto all'SF₆.

Per effetto di questo storico accordo, annunciato poco prima della Giornata della Terra 2021, i due leader globali nelle tecnologie dell'energia condivideranno la proprietà intellettuale complementare relativa alle rispettive soluzioni senza SF₆. Questo permetterà di accelerare l'uso del gas isolante e di manovra ecoefficiente a base di fluoronitrile nelle apparecchiature ad alta tensione, in alternativa all'SF₆. Un recente rapporto della Commissione europea ha concluso che le miscele di gas a base di fluoronitrile potrebbero essere l'unica alternativa isolante e di manovra all'SF₆ laddove vi siano limiti di spazio.

Lo storico accordo di oggi apre la strada a una soluzione standard senza SF₆ per le apparecchiature ad alta tensione nei prossimi anni. Questo permetterebbe alle società di servizi elettrici e ai vari settori industriali di accelerare la riduzione delle emissioni di gas serra, permettendo loro al contempo di meglio progettare, usare e mantenere le proprie reti grazie a servizi standardizzati e all'uso delle stesse apparecchiature ausiliarie.

Per quasi mezzo secolo l'SF₆ è stato la norma nel settore della trasmissione e distribuzione dell'energia elettrica a causa delle sue proprietà fisiche uniche. Si tratta tuttavia di un gas serra, che contribuisce al riscaldamento globale, se disperso nell’ambiente. Per tale motivo, GE e Hitachi ABB Power Grids hanno investito nello sviluppo di alternative all'SF₆.

“Le società di servizi elettrici sono sempre più consapevoli della propria impronta ecologica e dell'impatto di quest'ultima sulla loro comunità e sul mondo più in generale. Lo storico accordo di oggi rafforza il nostro impegno a favore della riduzione delle emissioni di gas serra da parte dei nostri clienti”, ha dichiarato Heiner Markhoff, CEO di GE Grid Solutions. “GE è stata la prima azienda a usare il gas a base di fluoronitrile, che abbiamo chiamato , e a sviluppare quindi un'ampia gamma di apparecchiature senza SF₆. Le nostre apparecchiature senza SF₆ sono sul mercato dal 2015 e presentano la stessa compattezza e le stesse prestazioni delle apparecchiature tradizionali con SF₆”, ha aggiunto.

“Nel quadro del nostro impegno per un futuro a zero emissioni di carbonio e l'accelerazione della transizione energetica, abbiamo deciso di venire incontro alle esigenze dei nostri clienti attraverso quest'accordo di licenze incrociate per lavorare a una soluzione standard”, ha affermato Markus Heimbach, Amministratore delegato della società High Voltage Products di Hitachi ABB Power Grids. “Quale leader tecnologico, la nostra azienda è sempre stata all'avanguardia nel campo delle sottostazioni isolate in gas, poi divenuti un fattore chiave dell'urbanizzazione, e ha installato la primissima sottostazione isolata in gas senza SF₆ che riduce notevolmente l'impronta di carbonio”, ha aggiunto. 

Le due società manterranno lo sviluppo, la produzione, le vendite e il marketing delle apparecchiature, nonché le attività di assistenza per le rispettive soluzioni a gas completamente indipendenti. Ciascuna società continuerà in modo autonomo a concedere e definire i termini delle licenze per la rispettiva proprietà intellettuale, conservando così la diversificazione della base fornitori nel settore e la concorrenza leale.

###

Informazioni su Grid Solutions di GE
Grid Solutions, un'azienda di GE Renewable Energy, serve clienti in tutto il mondo con più di 13.000 dipendenti. Essa fornisce alle società di servizi elettrici del ramo energetico e ai settori industriali di tutto il mondo le apparecchiature, i sistemi e i servizi per portare l'energia in modo affidabile ed efficiente dal punto di produzione ai consumatori finali. Grid Solutions mira in particolare ad affrontare le sfide poste dalla transizione energetica garantendo un allacciamento sicuro e affidabile delle risorse rinnovabili e distribuite alla rete elettrica. Per maggiori informazioni su Grid Solutions di GE visitare www.gegridsolutions.com.

Che cos’è il gas g³ di GE?
L’alternativa di GE al gas SF₆ è il gas isolante e di commutazione g³ che rappresenta il culmine di un decennio di ricerca e sviluppo dei suoi team in Francia, Germania e Svizzera in collaborazione con l’azienda 3M. La miscela di gas g³ è basata su biossido di carbonio, ossigeno e fluido dielettrico 3M™ Novec™ 4710 della famiglia di fluoronitrili di 3M. I fluoronitrili sono stati identificati dagli esperti del reparto R&S come l’additivo più idoneo a CO₂ e O₂, per raggiungere l’obiettivo ambientale prefissato come alternativa al gas SF₆, senza compromettere le prestazioni delle apparecchiature e le loro dimensioni. Di conseguenza, il potenziale di riscaldamento globale (GWP) del gas g³ di GE è inferiore del 99% rispetto al gas SF₆.  In termini di prestazioni tecniche, le apparecchiature ad alta tensione basate sulla miscela g³ non solo offrono le stesse prestazioni di quelle basate sul gas SF₆, ma presentano anche il medesimo ingombro delle apparecchiature basate su SF₆ e possono operare  nelle medesime condizioni ambientali (fino a  -30°C).

Oggi le apparecchiature basate sul gas isolante g³ di GE sono disponibili non solo per interruttori di tipo Live Tank e sottostazioni ad isolamento gassoso (GIS) fino a 145 kV, ma anche per linee ad isolamento gassoso (GIL) fino a 420 kV. È in fase di sviluppo un interruttore per sottostazioni a isolamento gassoso da 420 kV basato sul gas g³ con il sostegno finanziario della UE, in quanto parte del programma europeo Programma LIFE. Oggi, 23 aziende leader del settore dei servizi elettrici hanno già adottato le apparecchiature basate sul gas g³ di GE per le loro reti ad alta tensione, evitando di immettere nelle stesse oltre un milione di tonnellate di CO₂ equivalente. È come togliere dalla rete stradale circa 476.000 auto a benzina all’anno.

Per maggiori informazioni sul gas g³:

g³ - SF₆ Free Solutions (gegridsolutions.com)

Per maggiori informazioni sullo sviluppo del gas g³, la miscela di gas di GE basata sui fluoronitrili:

In search of an SF₆ replacement | Think Grid (think-grid.org)

For media inquiries, please contact:

Allison J. Cohen
Grid Solutions, External Communications Manager
GE Renewable Energy
+972 54 7299742
[email protected]

business unit
tags